Tipi di maternità surrogata: tradizionale e gestazionale

Con lo sviluppo delle moderne tecnologie mediche nel campo della salute riproduttiva, c'è una crescente domanda per il loro utilizzo, poiché tali progressi hanno toccato un problema cos'è un surrogato gestazionale molto necessario che non può essere risolto per molti anni. Il problema dell'infertilità è uno dei più popolari, alla pari con il virus dell'immunodeficienza umana, o il cancro. Anno dopo anno il tasso di infertilità e, di conseguenza, il tasso di coppie rotte è in costante crescita. Con l'aiuto delle tecnologie di riproduzione assistita possiamo dire che siamo riusciti a ridurre questo tasso almeno in una certa misura. La maternità surrogata - come uno dei tipi di ART, è richiesta tra le coppie infertili, nonostante molte opinioni critiche da parte del pubblico, della chiesa e anche del governo in alcuni paesi.

Grazie a questa scoperta, molte famiglie sono in grado di avere un figlio e mantenere il loro matrimonio in amore e armonia. La maternità surrogata è un insieme di manipolazioni mediche per la nascita di un bambino, ma oltre a questo, richiede una donna che porta volontariamente il bambino concepito attraverso la fecondazione in vitro.

Maternità surrogata gestazionale

Per l'uomo comune che non si è mai interessato alla tecnologia medica moderna, e affronta il problema dell'infertilità anno dopo anno, il programma di maternità surrogata riproduttiva sembra non essere completamente facile da usare. Soprattutto a causa della sua complessità nel processo e della terminologia. cos'è un surrogato gestazionale è un tipo di tecnologia di riproduzione assistita che utilizza una tecnica come l'"inseminazione". Se in caso di perdita di fertilità di uno dei coniugi, che è spesso il caso delle donne, e non c'è possibilità di ottenere un ovulo per un'ulteriore fecondazione con lo sperma del coniuge, la famiglia ricorre alla madre surrogata, anche se con alcune modifiche.

Il materiale genetico del marito, precedentemente testato in laboratorio e determinato adatto all'uso, viene iniettato nell'utero della madre surrogata in una data prestabilita per mezzo di speciali strumenti endoscopici. La data è determinata dopo la visita medica della madre surrogata in un certo momento del ciclo mestruale, cioè nel giorno di massima probabilità di gravidanza - il giorno dell'ovulazione. Se c'è bisogno di una stimolazione ormonale, si usano vari farmaci per accelerare e aumentare la probabilità di ovulazione.

Poi, tutte le tappe della maternità surrogata si ripetono nello stesso ordine fino alla determinazione della gravidanza fino alla nascita del bambino. Tuttavia, la sfumatura principale, e per alcuni è un ostacolo, è una relazione genetica dei futuri genitori e del bambino. Naturalmente, il bambino erediterà tutte le cose necessarie dal padre genetico, ma nel caso della madre genetica, tutto è più complicato. Come anche nel caso di un'altra donna che porta un bambino per una coppia infertile, il bambino diventa un parente della madre surrogata non solo secondo i documenti (se la donna si rifiuta di cedere il bambino) ma anche un vero parente, poiché tutto il materiale genetico nel bambino non ancora nato apparterrà alla madre surrogata e al padre genetico.

Questa è l'origine di molte controversie e indignazioni, poiché per alcune donne la conferma dell'affinità genetica è assolutamente necessaria per escludere l'eredità di qualsiasi tratto di carattere o di aspetto da un'altra donna. Se all'inizio, per disperazione, la donna infertile può accettare il programma, dopo qualche anno, può diventare paranoica che il bambino non sia suo ma di una madre surrogata e di suo marito. A volte si sviluppa un'aggressività irragionevole verso il bambino che è assolutamente innocente, e allora le buone intenzioni della moderna tecnologia di riproduzione assistita diventano un vero incubo per la famiglia.